VARG -- la partenza notturna di “Miele g(i)att O(K)” -- TIMMAR PT. 2

Dalla provincia di Sondrio si immise in territorio svizzero, e viaggiare in piena notte da Tirano a Chur fu una esperienza impegnativa inusuale sconcertante. La illuminazione del territorio fu debole, le stelle furono magnifiche, la natura fu soffocante maestosa invadente, le curve furono molteplici e assai impegnative, capitò che Mielegiattok vide un grosso animale selvatico attraversare la strada, gli autoveicoli notturni incontrati furono pochi. Mielegiattok, durante il viaggio in Svizzera, vide scritte in italiano, in tedesco e in varietà linguistiche di romancio, e costeggiò, a destra, Campione d’Italia. Quando Mielegiattok raggiunse Chur, da Chur fino alla Germania il viaggio divenne maggiormente agevole. Capitò anche di vedere pochi autoveicoli parcheggiati che ebbero la targa del Liechtenstein, e per breve tratto Mielegiattok fu anche in territorio austriaco. Dopo poco tempo che Mielegiattok ebbe raggiunto il territorio tedesco, fu mattina.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your comment:

Your name: