EPILOGO PROLOGO DI GUALA PT. 4

Quindi, ritornando alla nottata che teoricamente avrebbe dovuto essere xxxxxx e invece fu innocentemente intima, parlammo tutto il tempo, parlammo tutta la sera, inizialmente fu poco facile reprimere la xxxxxxxx voglia xxxxxxxxx xxxxxxxx. Comunque, quando ci svegliammo xxx xxxxx, dopo una notte all’interno della quale ci comportammo come se fossimo due diciassettenni cristiani cattolici forse fortemente segretamente innamorati in campeggio che solamente si scambiarono xxxxx xxxxxx, svegliandoci all’alba, capimmo invece che non ci amammo a sufficienza, infatti Upaig mai fu mio fidanzato, e capimmo che la luna nuovamente inviò raggi che crearono leggeri dolori muscolari a Upaig.  

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Your comment:

Your name: