SCRITTI DERIVANTI DA PAGINE DI DIARI DI GUALA? PT. 26

Un filosofo orientalista che consultai si espresse favorevolmente nei confronti della xxxxxxxxxxxx. Il filosofo si espresse in maniera dispersiva. Ricordo che spiegò che, nella vita, maggiore sarà il dolore, maggiore sarà la gioia, infatti sarebbe una questione di ciclicità, quindi non sarebbero da evitare i maggiori dolori le maggiori fatiche derivanti da scelte incentivanti la xxxxxxxxxxxx. Il filosofo orientalista fu la terza o quarta persona che incontrai che mi spiegò che i giapponesi avrebbero ragione a credere che gli oggetti abbiano una anima. Avverto pizzicore sulla guancia sinistra, forse si tratta di leggera dermatite, la medesima voce intuitiva mi suggerisce, con tono di voce vittorioso, che si tratta di un bacio sulla guancia. E ancora riesco a consolarmi ripensando a un proverbio forse illusorio, ripensando al proverbio che spiega che i corpi ammaccati sono i corpi che resisteranno meglio. Canticchio una canzone che spiega che la vita non è bruttissima. Sono sopraffatta da testi di canzoni di gruppi musicali che mi affascinerebbero e che pure generano sensazioni di ripudio. Quindi cerco di assorbire vibrazioni positive, cercando di evitare le vibrazioni negative.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Your comment:

Your name: