SCRITTI DERIVANTI DA PAGINE DI DIARI DI GUALA? PT. 24

In questo momento, è piena notte. Oggi ho bevuto una birra a gradazione alcolica alta, inaspettatamente mi è capitato un forte mal di testa, sono quindi andata a letto in tardo pomeriggio, mi sono svegliata in piena notte. Già, in passato, accadde che mi svegliai in piena notte. Ma accadde di svegliarsi, in piena notte, nella camera. Questa volta, in un certo senso, mi sono svegliata in piena notte, nella notte! Aprendo gli occhi, vidi le stelle. Infatti andai a letto stanchissima, le tende della finestra erano aperte, le persiane della finestra erano aperte, la finestra è posizionata davanti al letto, mi sono svegliata, ancora una volta sola, nel letto, ma avendo davanti a me la notte. E, ancora, una voce, mi suggerisce che la solitudine forse mi salverà da un virus che si espanderà, e forse non sarò al sicuro come comunità isolate in Groenlandia, ma mi sembrò di scorgere, nel cielo posizionato davanti a me, in piena notte, mi sembrò di scorgere una ancora di salvataggio nel cielo. Sono sola!? Ma il cielo è con me!? Solitudine come separazione da un sistema sociale malato? Solitudine come se fossi una persona assai famosa? Solitudine a causa delle mie malattie? Quali oggetti ricordi restano dei divi persone famose di Atlantide? Forse restano vibrazioni? Ho captato addirittura assorbito vibrazioni atlantidee? Io sono famosa all’insaputa?

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Your comment:

Your name: